Ingressi in Puglia dall'estero

Per l'ingresso da Paesi esteri occorre consultare le misure nazionali e il sito Viaggiare sicuri.

Ingressi dalla Cina

Fino al 28 febbraio 2023 per le persone che dalla Cina fanno ingresso negli aeroporti pugliesi sono previste misure di prevenzione per evitare il pericolo di nuove varianti di SARS-CoV-2 nel territorio. 

È disposto l'obbligo di presentazione dell’attestato di esito negativo del test molecolare o antigenico rapido eseguito nelle 48 ore precedenti l'ingresso.

Su decisione dell’Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera (USMAF) competente possono essere eseguiti ulteriori tamponi a campione al momento dell’arrivo all’aeroporto nell’ottica di garantire la sorveglianza genomica per identificare precocemente eventuali varianti.

Queste misure non si applicano, salvo insorgenza di sintomi, ai minori di 6 anni, ai membri dell'equipaggio e al personale viaggiante dei mezzi di trasporto di persone e merci, ai funzionari e agli agenti, comunque denominati, dell'Unione europea o di organizzazioni internazionali, agli agenti diplomatici, al personale amministrativo e tecnico delle missioni diplomatiche, ai funzionari e agli impiegati consolari, al personale militare, compreso quello in rientro dalle missioni internazionali, e delle Forze di Polizia, al personale del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e dei Vigili del fuoco nell'esercizio delle loro funzioni.

Mascherine

È fortemente raccomandato l’utilizzo della mascherina FFP2 o superiore all’interno di aerei e aeroporti, soprattutto alle persone vulnerabili o con sintomi respiratori.