ANTONIO TOMMASI

Dirigente


Incarichi Associati

Struttura: SEZIONE ENTI LOCALI

Funzione: DIRIGENTE DI SEZIONE-SEZIONE ENTI LOCALI

Funzioni; - provvede alle delimitazioni comunali, provinciali e circoscrizionali ; - cura e coordina i rapporti con le Autonomie Locali ; - cura e coordina gli adempimenti per l'attuazione della L. 56 del 2014, formulando proposte al Segretario generale della Presidenza su eventuali modifiche o integrazioni della normativa regionale in materia ; - cura e coordina il decentramento di compiti e funzioni amministrativi, nonche' delle risorse umane, verso il sistema delle Autonomie Locali ; - organizza e porta a sistema le attivita' connesse alle consultazioni elettorali di cui alla L.R. n. 2/2005 , curandone la economicita' e la efficacia ; - organizza e porta a sistema i procedimenti per le variazioni territoriali e le connesse attivita' di consultazione referendaria imposte dall'art. 133 della Costituzione , co. 2 e disciplinate dalle L.R. n.27/1973 e n.26/1986, curandone la economicita' e l'efficacia; - coordina , nel rispetto del combinato disposto dall'art. 23 co. 18 del d.l. 201/2011, dall'art. 17 co. 10 del d.l. n. 95/2012 e dall'art. 18 co. 7-bis dello stesso, il processo di riallocazione delle funzioni amministrative vertenti in ambiti di competenza legislativa regionale presso i Comuni, la Citta' Metropolitana, ovvero presso i Servizi regionali quando si renda necessario assicurarne l'esercizio unitario ; - coordina i procedimenti per l'individuazione degli ambiti territoriali omogenei per l'esercizio in forma obbligatoriamente associata , da parte dei comuni , delle funzioni previste dall'art. 19 co. 30 del d.l. n. 95/2012 ; - pianifica e coordina le iniziative intese a costituire le unioni dei Comuni per l'esercizio associato di ulteriori funzioni e servizi comunali , secondo i principi di efficacia, di economicita' e di efficienza ; - promuove e assicura la piena applicazione della legislazione regionale in materia di polizia locale ; - e' Stazione appaltante per acquisti di beni e servizi nei casi in cui tale funzione non sia affidata al soggetto aggregatore.

Struttura: SERVIZIO ENTI LOCALI E ATTIVITA' ELETTORALE

Funzione: DIRIGENTE DI SERVIZIO-SERVIZIO ENTI LOCALI E ATTIVITA' ELETTORALE

Supporto al processo attuativo della legge 7 aprile 2014, n. 56 e all'attivita' dell'Osservatorio regionale costituito ai sensi dell'accordo di cui all'art. 1 comma 91 della citata norma; Cura del rapporto istituzionale con gli organi della Citta' metropolitana; Presidio del processo di riforma delle Provincie e di riallocazione delle funzioni e delle risorse a livello regionale; Coordinamento del processo riorganizzativo della presenza regionale sul territorio, conseguente all'attuazione della legge 7 aprile 2014, n. 56; Raccordo con le Autonomie locali e con le loro rappresentanze (ANCI, UPL, UNCEM) per definire politiche e azioni progettuali per l'innovazione, il miglioramento qualitativo e la sburocratizzazione dei servizi edei processi amministrativi; cura l'attuazione del decentramento di compiti e funzioni amministrativi, nonche' delle risorse umane, verso il sistema delle Autonomie Locali; Cura i rapporti con gli Uffici del Ministero dell'Interno e partecipa ai tavoli tecnici in sede di Conferenza Stato - Regioni per il riparto delle risorse finanziarie statali tra le Regioni a sostegno dell'associazionismo comunale; Cura l'attuazione dei procedimenti per gli interventi a sostegno degli Enti Locali strutturalmente deficitari al fine di prevenire il dissesto finanziario e assicurare la stabilita' finanziaria mediante lo stanziamento di risorse regionali del Fondo di solidarieta' di cui alla l.r. n. 15/2016 e vigila sulla restituzione delle somme erogate agli Enti che ne hanno beneficiato; Cura l'attuazione dei procedimenti per l'ammissione dei comuni montani pugliesi al Programma di finanziamento del Fondo nazionale della Montagna, collabora all'esame e alla valutazione dei progetti di sviluppo socio - economico presentati dai comuni, provvede alla formazione delle graduatorie e attua l'attivita' di controllo assegnata alle Regioni raccordandosi con gli Uffici ministeriali di competenza; Elaborazione e attuazione di strumenti per il riordino della gestione in forma associata delle funzioni e dei servizi comunali, anche attraverso proposte di riordino normativo, programmazione degli incentivi per il miglioramento nella gestione dei servizi e delle funzioni in forma associata in raccordo con le Direzioni interessate; Cura l'organizzazione e il coordinamento delle funzioni regionali in materia di consultazioni elettorali e referendarie; Svolge attivita' di analisi, studio, documentazione e consulenza in materia elettorale; Cura la gestione di archivi informativi sulle elezioni in Puglia; Cura dei rapporti con le strutture del Ministero dell'Interno competenti in materia elettorale; i rapporti con gli uffici elettorali dei Comuni e delle Province e con gli uffici o servizi elettorali di altre Regioni.

Struttura: SERVIZIO APPALTI

Funzione: DIRIGENTE DI SERVIZIO-SERVIZIO APPALTI

Espleta iniziative di acquisto, relative a forniture e servizi, non affidate al Soggetto Aggregatore; Fornisce supporto tecnico specialistico alle strutture regionali in ordine alla predisposizione della progettazione di servizi e forniture, nonche' alla scelta della procedura da adottare, dei criteri di aggiudicazione, dei requisiti di partecipazione e degli eventuali elementi di valutazione e alla predisposizione della parte amministrativa dei capitolati speciali di appalto; Espleta funzioni di stazione appaltante, per l'acquisizione di forniture e servizi di importo pari o superiore alle soglie comunitarie; Effettua la verifica di conformita' per i servizi e per le forniture;

Struttura: SEZIONE SICUREZZA CITTADINO, POLITICHE PER LE MIGRAZIONI ED ANTIMAFIA SOCIALE

Funzione: DIRIGENTE DI SEZIONE-SEZIONE SICUREZZA CITTADINO, POLITICHE PER LE MIGRAZIONI ED ANTIMAFIA SOCIALE

- implementa le misure dirette ad aumentare il livello di sicurezza della cittadinanza in collaborazione con le Istituzioni dei settori Giustizia e Sicurezza nel pieno rispetto delle normative vigenti e delle prerogative che l'ordinamento giuridico attribuisce alle Amministrazioni dello Stato; - redige il Piano Triennale delle politiche per le migrazioni; - redige il Piano triennale di prevenzione della criminalita' organizzata; - elabora, anche mediante il coinvolgimento degli Enti locali, dei sindacati e delle associazioni, le misure atte ad un piu' efficace riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalita' organizzata; - individua, anche di concerto con le associazioni di categoria, le azioni da realizzare a tutela delle vittime dei reati mafiosi, con particolare riferimento alle vittime di usura ed estorsione ed ai familiari delle vittime innocenti delle mafie; - promuove e realizza interventi di carattere socio-comunitario, ispirati ai principi costituzionali di solidarieta' sociale e di responsabilita' civica, finalizzati a promuovere la solidarieta' e la cooperazione con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali; - cura e coordina relazioni nazionali ed internazionali con istituzioni, centri di ricerca e organismi sovranazionali nell'ambito delle politiche di sicurezza umana.

contatti e urp

Contatti

tel: 0805403075
VIA CELSO ULPIANI 10: BARI