Il nuovo programma delle Politiche Giovanili, approvato con DGR 1388/2020 definisce le linee guida per un processo partecipativo utile alla progettazione esecutiva dei nuovi interventi: Puglia Ti Vorrei - Giovani Protagonisti.

Le Politiche Giovanili in Puglia

Nel 2005 nasce Bollenti Spiriti, il primo programma delle Politiche Giovanili rappresentato da un insieme di interventi e azioni per favorire la partecipazione dei giovani cittadini pugliesi in tutti gli aspetti della vita attiva.

Per la prima volta la popolazione giovanile viene considerata come una potente risorsa per lo sviluppo regionale e non solo come semplice beneficiaria di politiche pubbliche. Le misure puntano alla valorizzazione di talento, energia e voglia di partecipare dei giovani.

Il Programma Bollenti Spiriti comprende iniziative che spaziano dall’attivazione giovanile, riuso di spazi pubblici inutilizzati alla gestione del Servizio Civile Nazionale.

 

Nel 2014 la Regione Puglia Pubblica “Generazione BS”, un viaggio attraverso 100 storie di attivazione giovanili nate attraverso il Programma Bollenti Spiriti raccontate attraverso un libro e 8 cortometraggi realizzati da giovani filmaker pugliesi.

Tra il 2015 e il 2020, con il programma Tutti i giovani sono una risorsa l’Assessorato alle Politiche Giovanili ha promosso un processo di evoluzione degli strumenti adeguando le misure alle effettive necessità e al contesto di riferimento. Nascono così PIN - Pugliesi Innovativi, Luoghi Comuni, Laboratori Urbani in rete e inizia la transizione del Servizio Civile verso il Servizio Civile Universale.

Il nuovo Programma delle Politiche Giovanili

Il 12/08/2020 la Giunta Regionale ha approvato con DGR 1388/2020 un nuovo Programma delle Politiche Giovanili che porta a maturazione le sperimentazioni precedenti e, attingendo dalle esperienze virtuose, introduce nuovi settori di attivazione.

La Regione Puglia riconosce il contributo dei giovani allo sviluppo del territorio regionale coinvolgendoli nella definizione delle nuove misure da mettere in campo su tre fronti:

Il Processo Partecipativo

Se il Programma stabilisce le linee guida per il lavoro dei prossimi anni, la definizione dettagliata delle misure passa attraverso il percorso di partecipazione “Puglia ti vorrei” che coinvolge beneficiari, cittadini e organizzazioni pubbliche e private in  incontri di presentazione e discussione del Programma e proposte aperte alla cittadinanza.

ll processo partecipativo si concluderà con la redazione di un Documento finale che rappresenterà il principale riferimento per la progettazione delle nuove misure dedicate ai giovani.

Dicci la tua!

Partecipa all'intervista: vogliamo scoprire i tuoi bisogni, desideri ed esigenze per Puglia Ti Vorrei.

Partecipa!