null La qualità dell'aria in Puglia durante l'emergenza sanitaria

La qualità dell'aria in Puglia durante l'emergenza sanitaria

Il Centro regionale Aria di Arpa Puglia sta seguendo in maniera costante l’andamento dei livelli di qualità dell’aria, in concomitanza dell’emergenza Covid-19. 

Lo studio si basa sui sei capoluoghi di provincia con l'obiettivo di controllare le variazioni degli inquinanti in seguito a eventi salienti quali la chiusura delle scuole, disposta dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 e l’estensione a tutto il territorio nazionale delle misure restrittive sugli spostamenti, disposta dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020.

Per ciascuno dei capoluoghi di provincia è stata prese in esame una stazione di monitoraggio, selezionata tra quelle maggiormente esposte alle emissioni da traffico veicolare. 

Dallo studio, emerge una evidente e generale diminuzione del biossido di azoto (NO2) mentre, per il particolato (PM10 e PM2.5) appare meno semplice individuare una tendenza alla correlazione così netta tra diminuzioni delle concentrazioni registrate e limitazioni del traffico.

Approfondisci su Arpa Puglia

Pubblicato il 09 aprile 2020