Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Prima Pagina
 Domani a Bari la presentazione ai giornalisti in anteprima mondiale con i protagonisti della scoperta e l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone Straordinaria scoperta nella storia della fisica delle particelle. Due ricercatori...
Per due giorni Bari ospita esperienze di innovazione da otto Paesi europei


Alla conferenza di lancio del progetto europeo Talia (15-16 marzo 2017)
protagoniste le pratiche di successo dell’industria culturale e creativa e dell’innovazione sociale pugliese
 Arriveranno da Belgio, Grecia, Francia, Bosnia-Herzegovina, Spagna, Portogallo e Slovenia gli esperti di innovazione sociale che il 15 e 16 marzo a Bari prenderanno parte alla conferenza di lancio del progetto TALIA (Territorial Appropriation of leading-edge lnnovation Actions), di cui la Regione Puglia è leader partner, attraverso la Sezione Ricerca, Innovazione e Capacità Istituzionale, e che è finanziato dal programma Interreg MED. La conferenza è in programma a partire dalle ore 9.00 al Nicolaus Hotel di Bari.
Obiettivo del progetto è quello di sperimentare un “modello mediterraneo di innovazione”, in grado di valorizzare le politiche e le pratiche regionali di specializzazione intelligente, e trasmetterlo ai vari territori interessati, creando così una comunità europea sui temi dell’innovazione sociale e della creatività. Per fare ciò, TALIA si propone di raccogliere i risultati rivenienti da 6 progetti MED, finanziati nel 2016 per promuovere la creatività e l’innovazione sociale, con l’obiettivo di facilitarne il trasferimento ad altre comunità e garantirne la diffusione territoriale. Si tratta di iniziative tematiche, dedicate rispettivamente a sharing economy, cross fertilization, co-working, creatività nel tessile e abbigliamento, innovazione negli appalti pubblici, industria culturale e creativa.
In Puglia, grazie alla strategia SmartPuglia 2020, la Regione ha dato vita in questi anni a significative esperienze pilota, come gli Apulian ICT Living Labs, basate su Open Data, Innovazione Sociale e Creatività.
Il 15 marzo, introdurranno i lavori Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico e all’Industria turistica e culturale e creativa, Vito Albino, commissario straordinario di ARTI e Gennaro Ranieri, amministratore unico di InnovaPuglia; successivamente, sarà la volta di esperti europei e italiani, tra cui Nuno Vaz Silva della Commissione Europea-Programma Interreg MED e alcuni partner di progetto, che interverranno sulla definizione del modello mediterraneo di innovazione.
Gli stessi, nel pomeriggio, discuteranno con una varietà di interlocutori anche locali in sei sessioni parallele (una per ogni progetto tematico) delle possibili applicazioni del modello ai singoli ambiti, in una logica di sviluppo dell’innovazione che vede coinvolti governi territoriali, impresa, ricerca e società civile. I risultati dei progetti tematici saranno raccolti per facilitarne il loro trasferimento ad altre comunità (cioè ad altri Programmi tematici, a Commissione Europea, Stati membri, network istituzionali e/o tematici, etc.) e condivisi per poter trarre il massimo beneficio dall'impatto complessivo nei territori coinvolti.
Il 16 marzo, invece, è in programma una riunione di progetto riservata ai partner dei progetti tematici e di TALIA.
Finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Interreg MED con quasi un milione e mezzo di euro (di cui circa 360mila euro alla Regione Puglia in qualità di leader partner), TALIA coinvolge altri cinque partner in tutta Europa: l’Unione delle Camere di Commercio greche - UHCC (Grecia), l’Istituto Nazionale per la ricerca nelle Scienze Informatiche e per l’automazione – INRIA (Francia), l’Agenzia per lo Sviluppo Economico - PREDA (Bosnia-Herzegovina), il Consorzio per la Società dell’Informazione e della conoscenza Fernando de los Rios (Spagna) e lo European Network of Living Labs ENoLL (Belgio). (Comun.)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 14 Marzo 2017 @ 10:09  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Negro, tavolo interassessorile contro violenza donne: anticipato alle 13
Si comunica che il Tavolo inter-assessorile per favorire la piena integrazione delle politiche regionali a sostegno delle donne vittime di violenza, convocato dall’Assessore alle Pari Opportunità Salvatore Negro per domani martedì 14 marzo, sarà anticipato alle ore 13.00 e si terrà nella sede della Presidenza del Lungomare Nazario Sauro di Bari. I principali compiti attribuiti al Tavolo inter-assessorile (legge regionale 29/2014) sono: la formulazione di proposte da sottoporre alla Giunta regionale relativamente al potenziamento e alla qualificazione dei servizi per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, le misure per gli inserimenti socio-lavorativi delle donne vittime di violenza e gli interventi per garantire adeguata assistenza economica e di alloggio. Sono componenti del Tavolo gli assessori competenti sulle tematiche della salute, inclusione, sociale, immigrazione, politiche abitative, formazione e lavoro, cultura, la consigliera regionale di parità, la Responsabile dell'Ufficio garante di genere, la Garante regionale dei diritti del minore, il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 20:37  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano su insediamento commissione consiliare su criminalità organizzata
Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, saluta con soddisfazione l'insediamento della Commissione regionale di studio e di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia istituita con Legge Regionale 29/2016: "il contrasto alle mafie si poggia su alcuni pilastri che considero imprescindibili, uno di questi è l'assunzione di responsabilità da parte della politica nel mantenere la guardia sempre alta su questo fenomeno. Il Consiglio Regionale pugliese sul tema specifico sta dando prova di sensibilità e unione al di là degli schieramenti partitici. Con l'avvio delle attività della Commissione si completa un cerchio iniziato con l'istituzione della Sezione Antimafia Sociale presso la Presidenza della Regione. Auguro buon lavoro alla Presidente Rosa Barone eletta all'unanimità ed a tutti i componenti della Commissione."
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 18:12  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone e Piemontese a assemblea generale degli imprenditori balneari pugliesi

“La Regione è parte lesa come voi imprenditori dalla direttiva Bolkestein”.

Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo Economico e al Turismo, Loredana Capone, intervenendo all’assemblea generale dei balneari di Puglia sul DDL di riordino delle concessioni demaniali marittime, alla presenza del ministro degli Affari regionali, Enrico Costa. “Perché le imprese balneari sono come le altre imprese, che noi incentiviamo e sosteniamo con una serie di incentivi pubblici e fondi europei. La Regione ha scelto di inserire gli stabilimenti balneari nel Titolo II Turismo e nel Pia Turismo, perché sappiamo che è imprenditore quello che è definito dall’articolo 2082 del Codice civile. E quindi meritano lo stesso trattamento rispetto alle altre imprese. Abbiamo inserito quindi i relativi codici Ateco che non c’erano, con la consapevolezza che aiutare ad investire un’impresa come uno stabilimento balneare, con gli incentivi regionali, significa limitare il danno al paesaggio, contro le cementificazioni della costa e aiutare imprese che hanno un altro numero di addetti. Nel corso di questi anni sono state molte le imprese che abbiamo aiutato a demolire e a ricostruire in maniera precaria, rispettando il paesaggio e offrendo i servizi al pubblico, dove i comuni non riescono a offrire i servizi nelle spiagge libere”. “Con il Prefetto di Lecce – ha aggiunto - poi siamo intervenuti rispetto alla sovrintendenza sulla questione dello smantellamento delle strutture ad ogni fine stagione. Come è possibile chiedere lo smantellamento ad ogni fine stagione, quando poi c’è il piano strategico Puglia 365 che chiede di fornire servizi tutto l’anno?” Prosegue l’assessore: “La Regione quindi da un lato agisce con gli incentivi, dall’altro con l’accompagnamento insieme a Anci e Autorità di Bacino per tenere in piedi le strutture che se vengono demolite non solo causano un onere economico, ma creano anche disagi per i turisti che cercano posti attrezzati. La direttiva Bolkestein tratta poi la situazione italiana come tutte le situazioni europee: Ma ci sono differenze tra gli stati: l’uguaglianza formale può portare danni, perché si considerano uguali situazioni che sono diseguali: lo dice la nostra Costituzione che l’uguaglianza deve essere sostanziale”. “Da noi - ha concluso - la nascita degli stabilimenti balneari è per fornire servizi ad un’utenza di tipo familiare in maniera stabile. Quando le imprese hanno investito, si sono fidate dello Stato di avere una concessione demaniale di lungo periodo. E quindi dovevamo porre dei paletti contro la Bolkestein che pretende di mettere tutti a gara. Si deve tenere conto della necessità che gli investimenti compiuti, in molti casi con i soldi della Regione – per questo ho detto che siamo parte lese – siano valorizzati. Non possiamo annullare gli investimenti di imprese che danno lavoro alle persone: si deve stabilire un periodo transitorio che consenta l’ammortamento, periodo che sia il massimo possibile, concordandolo con la commissione europea. Supporteremo in tal senso il ministro Costa rispetto ad un’azione che porti a una proroga motivata che salvaguardi sia il diritto all’impresa che il principio della concorrenza”.

All’assemblea è intervenuto anche l’assessore al Demanio, Raffaele Piemontese.

“Ho apprezzato – ha detto a margine Piemontese – il fatto che ora ci sia un testo di un DDL per il riordino delle concessioni demaniali, perchè a seguito della sentenza del Consiglio di Stato c’è stata una situazione di paralisi e di caos normativo per gli imprenditori balneari che non hanno avuto più certezza per il futuro e che ha impedito ulteriori investimenti per un comparto importante della nostra economia. Ci sono stati poi interventi da parte della Corte di giustizia europea e quindi oggi è importante che il Governo e il Parlamento inizino a dare certezze al settore. La Puglia è estremamente interessata, perche abbiamo 970 chilometri di costa, 65 comuni balneari e abbiamo tutto l’interesse pubblico affinchè le nostre spiagge siano belle e attrattive per lo sviluppo del turismo: è interesse pubblico che le spiagge abbiano i migliori servizi”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 17:48  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Successo della Puglia alla ITB di Berlino 2017



Loredana Capone: “ Voli low cost e impegno per una accoglienza di qualità: è questa la formula per far crescere ancora il turismo straniero in Puglia”



“I turisti stranieri sono aumentati anche nel 2016 facendo salire di circa due punti percentuali il tasso di internazionalizzazione del turismo pugliese .La variazione, sempre nel 2016, degli arrivi stranieri segna un +16,2%, mentre quella delle presenze dei turisti stranieri stranieri , il +11,7%. D’altronde la convenzione della Regione Puglia con Rayanair, una delle spinte determinanti alla crescita dell’incoming straniero, conferma i voli low cost fino al 2019. Non solo. Con Aeroporti di Puglia abbiamo realizzato accordi per nuove rotte, anche con altre compagnie, per Madrid, Norimberga, Preveza, Monaco, Vienna, Londra e Lugano. Questi sono dati di fatto positivi di partenza. Adesso dobbiamo fare in modo di crescere ancora ed anche di consolidare il flusso di turisti stranieri in modo che si fidelizzino e ritornino in Puglia. Per questo con il Piano Strategico Puglia 365 stiamo investendo sulla promozione ma anche e soprattutto sulla qualità dell’accoglienza, lavorando insieme agli operatori turistici – ha dichiarato l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone, soddisfatta del bilancio positivo della partecipazione della Puglia alla Fiera Internazionale di Berlino, una delle più importanti fiere internazionali del turismo, con oltre diecimila espositori da oltre 180 Paesi e oltre 114 mila visitatori, che ha chiuso i battenti ieri. - Il mercato tedesco è uno dei più importanti per l’incoming straniero in Puglia e quindi non potevamo mancare alla ITB di Berlino che è stata ancora una volta un’occasione per incontrare partner commerciali e per fare affari, ma anche una occasione di contatto diretto con i tanti viaggiatori internazionali che visitano una Fiera che consente di scoprire il mondo nel giro di poche ore, e naturalmente di scoprire anche la Puglia. A Berlino è emersa una forte domanda della Puglia attiva, autentica e di adventure travel, per i quali la destinazione Puglia si sta collocando tra le prime destinazioni italiane, insieme alla Toscana”.
Le aziende pugliesi presenti allo stand di Pugliapromozione a Berlino hanno potuto incontrare i top buyer del turismo, nonché blogger Travel, per proporre la propria offerta e i propri servizi. Un'operazione strategica e' stata quella di presentare l'aggregazione di imprese. In tutto hanno partecipato 51 operatori pugliesi a Itb, ma 17 postazioni allo stand Puglia sono state condivise da strutture ricettive e tour operator Incoming. L'integrazione di servizi e' risultata ancora vincente in un contesto internazionale di alto profilo.
Dagli incontri avuti in questi giorni di fiera, con partner istituzionali e operatori del trade oltre che con compagnie aeree come Air Dolomiti - strategica per il collegamento diretto con la Puglia – è emersa inoltre, l’esigenza di sviluppare in maniera congiunta azioni di co-marketing ed educational tour per approfondire la conoscenza del territorio.(comun.)

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 17:38  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Puglia al Mipim di Cannes per promuovere i gioielli del patrimonio immobiliare

 
Capone e Curcuruto : “Così valorizziamo gli immobili di pregio della Puglia. Già 40 investitori interessati”

Da sanatorio fine anni Venti a grande albergo inserito in un’area urbana strategica della città di Lecce. Torna in primo piano l’ex ospedale “Galateo” del capoluogo salentino con un progetto che prevede la ristrutturazione e la conversione dell’immobile di cinque piani in una struttura turistico ricettiva. Sarà presentato a Mipim 2017, il più importante Salone Internazionale dedicato all’immobiliare, in programma a Cannes dal 14 al 17 marzo 2017. La Regione Puglia parteciperà al salone per la seconda volta portando con sé tre immobili di sua proprietà, oltre all’ex ospedale “Galateo”, il villaggio “Baia dei Campi” di Vieste (Fg) e la masseria “Bozza” di Castellaneta (Ta). L’obiettivo è cercare investitori per valorizzarli trasformandoli.
L’occasione è di quelle considerate imperdibili. Mipim è infatti un evento di punta noto a tutti gli addetti ai lavori con numeri rilevanti e in crescita rispetto alla edizione dell’anno scorso: 23.000 partecipanti e più di 2.600 espositori, in rappresentanza di 90 Paesi.


La Puglia, unica regione del Mezzogiorno, partecipa all’evento nella collettiva italiana, all’interno del “Padiglione Italia”, coordinata dall’Agenzia Ice, su impulso del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con Ance (Associazione nazionale costruttori edili) e con il supporto dei Ministeri della Difesa e dell’Economia e Finanze. Tra le Regioni italiane partecipanti, oltre alla Puglia, la Lombardia, il Piemonte, la Toscana e la Provincia autonoma di Trento. Ognuna di esse presenterà progetti immobiliari di punta che possano avere un mercato internazionale.


E sono già 40 i contatti potenziali per i  tre progetti pugliesi. Puglia Sviluppo, la Spa regionale in house che si occupa per la Regione Puglia di attrazione investimenti, dopo aver promosso l’evento, ha elaborato una fitta agenda di appuntamenti con le società interessate ad approfondire i progetti presentati dalla Regione Puglia insieme al Sistema Italia. Si tratta per la maggior parte di investitori di alto profilo ed importanti hotel group internazionali. E non solo: oltre gli incontri definiti nell’agenda, molte altre società passeranno nello stand pugliese perché l’attività di Business relation su Mipim ha riguardato la promozione del Sistema Italia verso oltre 6.000 contatti One to One selezionati (categorie prioritarie Investor/Fund e Hotel Group).
I progetti pugliesi saranno presentati il 15 marzo durante l’Italian Day, nel corso della sessione pomeridiana, dall’assessore regionale alla Pianificazione Territoriale, Anna Maria Curcuruto. “Si tratta – spiega – di un’occasione per valutare come è orientato il mercato immobiliare internazionale e per affrontare, a nostra volta, scelte adeguate sia per la valorizzazione e alienazione degli immobili regionali, sia per impostare coerentemente la programmazione dei fondi europei in maniera integrata tra i vari assi di finanziamento. La scelta deve utilizzare i finanziamenti pubblici come elemento moltiplicatore e propulsore di ulteriori investimenti privati. Tutto ciò garantendo la sostenibilità economica e ambientale e la certezza dei tempi per l’attuazione degli investimenti”.
“L’Italia – aggiunge l’assessore Curcuruto – è tornata ad attrarre grandi investitori e questo è tanto più vero nel mercato immobiliare nel quale i prezzi sono scesi per via della crisi e continuano a mantenersi bassi. La Puglia in questo contesto gioca da protagonista per la valorizzazione dei beni turistici e culturali per i quali è considerata fortemente attrattiva”.
È proprio sul tema dell’attrazione investimenti si sofferma l’assessore regionale allo Sviluppo economico e all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone: “ Con questa iniziativa-sottolinea- intendiamo raggiungere tre obiettivi fortemente concatenati fra loro: attirare investitori, valorizzare il nostro patrimonio, attrarre turismo di qualità. In questo senso strutture come il Galateo, la masseria Bozza e il villaggio Baia dei Campi collocati in posizioni strategiche o in scenari mozzafiato, hanno un potenziale enorme, senza contare il fatto che stiamo recuperando beni già esistenti senza costruirne di nuovi”.
All’interno della manifestazione Puglia Sviluppo, attraverso il desk informativo “Invest in Puglia”, garantirà i contatti con i potenziali investitori e li informerà sui vantaggi di investire in Puglia considerando anche gli incentivi espressamente dedicati al turismo. “Con Pia Turismo e Titolo II Turismo – spiega l’amministratore unico, Sabino Persichella - è arrivata una domanda complessiva pari a 368 richieste e ad oltre 315 milioni di investimenti. È un indicatore importante sugli affari movimentati dallo sviluppo turistico della Puglia. Per questo la partecipazione a Mipim diventa un ulteriore fondamentale veicolo di promozione”.


I progetti pugliesi a Mipim:

Ex ospedale “A. Galateo” di Lecce
Ex sanatorio costruito nel 1929, a metà strada tra razionalismo e liberty, è un edificio di cinque piani immerso in un giardino di pini, palme ed essenze vegetali. Il progetto prevede la ristrutturazione e conversione dell’ex-ospedale (attualmente di proprietà di Puglia Valore Immobiliare, la società di cartolarizzazione della Regione Puglia) attraverso il complessivo adeguamento architettonico, strutturale, impiantistico. L’immobile è inserito in un’area urbana strategica della città.

Masseria “Bozza” – Castellaneta (Ta)
Costruita nel 1800 e di proprietà di Puglia Valore Immobiliare, la masseria nel suo insieme occupa 135 ha. Il progetto prevede l'ampliamento della struttura mantenendone la vocazione turistica, da attuare attraverso il complessivo adeguamento e la progettazione del nuovo corpo di fabbrica anche su ulteriori livelli. Le vaste aree di pertinenza permetteranno anche attività agricole (che tra l'altro sono già esistenti) quali vigneti,uliveti e frutteti.

Villaggio “Baia dei Campi” – Vieste (Fg)
Il progetto prevede la ristrutturazione, limitata a opere di recupero e adeguamento architettonico, impiantistico, senza cambio d’uso, di una struttura turistico-ricettiva esistente progettata dall’architetto Paolo Portoghesi e di proprietà della Regione Puglia.
Inserito in un contesto territoriale dall’altissima vocazione turistica, il villaggio è affacciato direttamente sull’omonima baia.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 17:01  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Festival delle donne e dei saperi di genere. Confstampa in Regione mar 14.3

 Martedì 14 marzo 2017 alle ore 11.00: conferenza stampa di presentazione della sesta edizione del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere, presso la sala riunioni della Presidenza regionale (II piano Lungomare Nazario Sauro 31-33, Bari).


L’edizione 2017 del Festival organizzato dal CISCuG Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere e dal DISUM Dipartimento di Studi Umanistici di UniBA, con il sostegno di Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, della Fondazione Apulia Film Commission e del Teatro Pubblico Pugliese, si svolgerà dal 20 marzo al 12 aprile NEL SEGNO DELLE RIVOLUZIONI, con un programma fitto di seminari ed eventi e ricchissimo di ospiti, a presentarla:


Titti De Simone, Consigliera politica del Presidente per l'attuazione del Programma, Regione Puglia
Aldo Patruno, direttore del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia
Giandomenico Vaccari, Vicepresidente e delegato alle attività del Centro Studi Ricerca e Formazione dell’Apulia Film Commission.
Carmelo Grassi, Presidente del Teatro Pubblico Pugliese
Paolo Ponzio, Direttore del DISUM Dipartimento di Studi Umanistici di UniBA
Rosa Gallelli, Coordinatrice del CISCuG Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere di UniBA
Francesca R. Recchia Luciani, Ideatrice e direttrice del Festival delle Donne e dei Saperi di Genere (comun.)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 11:41  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Leo mer 15.3 a presentazione Trofeo Internazionale Consoli

 I Trofeo Internazionale “Una vita in cucina” a Castellana Grotte si sfideranno  12 istituti alberghieri provenienti da tutto il mondo
Mercoledì 15 marzo 2017, ore 10.30

Dodici squadre, provenienti da tutto il mondo, si sfideranno a Castellana Grotte, nell’Istituto “Consoli” dal 20 al 24 marzo prossimi, per il I Trofeo Internazionale “Una vita in cucina”, concorso riservato agli studenti frequentanti gli ultimi anni degli istituti alberghieri europei ed extraeuropei. Gli studenti proporranno rielaborazioni di due ricette ideate dal cav. Angelo Consoli, uno dei più grandi chef europei del XX secolo, fondatore 60 anni fa del primo istituto alberghiero del Mezzogiorno che porta il suo nome.
Il Concorso riguarda i settori della cucina e della pasticceria e si svolgerà con squadre composte da 2 allievi e un team coach che avrà esclusivamente funzioni di coordinamento e supporto. Le squadre in gara provengono dai maggiori Istituti italiani e da Stati Uniti, Messico, Portogallo, Regno Unito e Serbia. Durante il soggiorno avranno modo di approfondire la loro conoscenza del territorio dal punto di vista enogastronomico e visiteranno alcune delle eccellenze pugliesi, anche aziendali.
Gli studenti saranno giudicati da una giuria composta da chef riconosciuti a livello mondiale del calibro di Domenico Maggi, Raffaele De Giuseppe, Sebastiano D'Onghia, Patrick Terrien, Angelo Sabatelli, Michele D'Agostino, Nicola Conte, Massimo Sgobba.
I partner del Trofeo “Una vita in cucina”: Comune di Rutigliano, Antica Locanda, Azienda agricola Liuzzi, Autolinee Roberto e Dongiovanni, Caggianelli Industria Pesca & C. snc, Cantine Paolo Leo, Caseificio Palmirotta, Istituto Eccelsa di Matarrese, Frantoio Pace, Molino Pace & Pinto, Istituto di Vigilanza srl, Vivai Vitti di Maria Vitti, Panificio Mancini, Pasticceria Nitti di Antonio Nitti, Oleificio Soc. Coop. “Viterbo”, Gruppo Quartiglia distribuzione alimentare, Cantine Rivera, Sabatelli Gastronomia, Lavanderie Meridionali, Somed, Tecnoblend “Scuola Gelato Federico II”.
Il I Trofeo Internazionale “Una vita in cucina”, intitola al cav Angelo Consoli sarà presentato a Bari, mercoledì 15 marzo 2017, alle 10.30 nella Sala stampa, al secondo piano del Palazzo della Presidenza della Regione Puglia, Lungomare Nazario Sauro 31-33. Interverranno Sebastiano Leo, Assessore regionale all’istruzione, il Senatore Pietro Liuzzi Commissione cultura di Palazzo Madama, Antonio Decaro Sindaco della Città Metropolitana di Bari, Pasquale Fatalino presidente dell’ “Associazione cuochi trulli e grotte”, Edoardo Consoli, fondatore della Fondazione “Consoli” e figlio del Cavaliere, e Giuseppe Vernì dirigente dell’Istituto Alberghiero di Castellana Grotte luogo di svolgimento del Trofeo.(comun)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 10:51  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Leo mer 15.3 a evento su sistema duale

Mercoledì 15 marzo 2017 a partire dalle ore 10 presso la sede del C.I.F.I.R. ONLUS nel salone dell'Istituto Villaggio del Fanciullo di Bari (Piazza Giulio Cesare, 13) dei Padri Rogazionisti, si terrà un momento di riflessione e confronto sul tema: “la via italiana al sistema duale”, con la partecipazione di Sebastiano Leo Assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Puglia, del Prof. Arduino Salatin, Preside dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia, del Dott. Angelo Silvestri, per l’ Agenzia Nazionale politiche Attive per il Lavoro (ANPAL) e delle dirigenti alla Formazione Professionale della Regione Puglia, Anna Lobosco e Rosanna Squicciarini.

L’evento è promosso da Scuola Centrale Formazione Ente che con CONFAP Nazionale e FORMA Nazionale rappresentano il settore della formazione professionale in Italia: la seconda via che i giovani possono intraprendere, oltre alla scuola, per diventare futuri cittadini e validi professionisti acquisendo competenze e titoli riconosciuti ovunque.

L'evento "La nostra via duale" nasce da un percorso intrapreso dalla Regione Puglia solo da poco tempo ma che è già attivo in Italia sulla base dell’Accordo in Conferenza Stato Regioni 158/2015 del 24/09/2015.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 13 Marzo 2017 @ 08:50  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone lun 13.6 inaugura master internazionalizzazione imprese

Al via da lunedì a Lecce il master per l’internazionalizzazione delle imprese Capone: “Formiamo figure strategiche per le nostre imprese e per lo sviluppo della Puglia” Parte lunedì il master per l’internazionalizzazione delle imprese che formerà gli esperti di domani da inserire nelle piccole e medie imprese della Puglia con il ruolo di Junior Export Manager. Si chiama “Corce Puglia” acronimo di “Corso di specializzazione in Commercio Estero e si terrà a Lecce negli spazi della Camera di Commercio. Si tratta della seconda edizione pugliese del master, dopo quella del capoluogo, ed è organizzato da Ice Agenzia e Regione Puglia.

A frequentarlo 20 ragazzi provenienti da tutta la Puglia La nuova edizione del corso sarà inaugurata lunedì 13 marzo alle 10,00 nella sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce dall’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone, e da Augusto Di Giacinto dell’ufficio Coordinamento marketing di Ice-Agenzia.

“L’export manager – spiega Loredana Capone - è una delle figure professionali più strategiche per la nostra Regione. La crisi ci ha insegnato come sia importante puntare sui mercati esteri, quando la domanda interna cala. E tuttavia non si può improvvisare. La conoscenza dei mercati, delle opportunità, dei rischi e delle norme è fondamentale per avere successo. Ecco dunque la necessità di questa figura. Assumerla in un’impresa può fare la differenza e aprire nuovi orizzonti. Per questo abbiamo voluto che il master si svolgesse in Puglia ed oggi, grazie ad Ice Agenzia, inauguriamo la seconda edizione. Siamo particolarmente soddisfatti dell’interesse mostrato dai nostri giovani laureati per questo percorso formativo: tra loro ci sono non solo laureati in lingue, in economia e in scienze politiche, ma anche in ingegneria, in biotecnologie e in lettere. Per loro si apre un’importante opportunità lavorativa che sarà una marcia in più per lo sviluppo della Puglia”.

I corsisti sono 20 giovani laureati (11 donne e 9 uomini) con ottima conoscenza della lingua inglese provenienti da tutte le province della Puglia. Hanno un’età che oscilla dai 23 ai 33 anni di età e sono stati selezionati tra oltre 130 candidati. Dopo quattro mesi di lezioni in aula i corsisti saranno impegnati in due stage della durata di due mesi l’uno, il primo in Italia e il secondo all’estero. Il master è totalmente gratuito quindi i corsisti sono vincitori di una borsa di studio di 500 euro mensili per la fase d’aula e per lo stage in Italia, e di 1.600,00 mensili per la fase di stage all’estero. Un’opportunità professionale importante dunque che i venti corsisti si sono aggiudicati dopo un accurato processo di selezione scritta ed orale, che ha attestato il livello di conoscenza linguistica, la preparazione e l’attitudine al lavoro di gruppo e al ruolo.

Descrizione del corso

La fase d’aula, della durata di quattro mesi full time ( tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00), attraverso lezioni frontali, case studies, testimonianze e simulazioni affronterà tutti i temi relativi all’internazionalizzazione di impresa con i docenti selezionati dalla faculty di Ice - Agenzia in base alla loro esperienza e professionalità. La fase d’aula prevede inoltre uno study tour collettivo in cui gli studenti avranno modo di mettere in pratica le conoscenze acquisite. La fase di stage in azienda del territorio pugliese dura circa quattro mesi, di cui normalmente due mesi presso l’azienda ospitante e due mesi all’estero, secondo le necessità dell’azienda ospitante, con il supporto della rete di uffici Ice. Parallelamente al loro lavoro per l’azienda gli studenti realizzeranno un Project Work che illustri il progetto di internazionalizzazione da loro messo a punto e i risultati ottenuti. Nella stesura del Project Work gli studenti saranno assistiti da un tutor individuato dall’Ice – Agenzia fra i docenti della propria faculty. Al termine del percorso formativo gli studenti che avranno superato con profitto le varie fasi saranno sottoposti ad un esame finale da parte della Commissione selezionatrice nominata da Ice – Agenzia per verificare il rendimento complessivo della fase d’aula e dello stage in azienda, oltre alla preparazione dello studente e alla riuscita del suo Project Work. com.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 10 Marzo 2017 @ 17:23  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)