Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Prima Pagina
Lunedi 26 Giugno, presso la sede del Consiglio Regionale della Puglia (Via Capruzzi 212 – Bari) con inizio alle ore 10.00, verrà presentato- moderatrice  la giornalista Donatella Azzone- il Protocollo Operativo che la Commissione Pari...
Sanitaservice: riunione oggi in Regione
Riunione oggi in Regione per valutare l’impatto sull’organizzazione delle Sanitaservice pugliesi, le società in house delle Asl e delle Aziende ospedaliere pugliesi, delle sentenze del Tar e del Consiglio di Stato e della nuova legge Madia sull’affidamento dei servizi. Presieduta dal presidente Emiliano, con il direttore del dipartimento Politiche della Salute Giancarlo Ruscitti e con il segretario della Presidenza Roberto Venneri alla presenza dei DG di Asl e Ao, la riunione è stata un utile momento di confronto con i sindacati sui risultati del gruppo di lavoro istituito sulla questione per rendere omogenea l’organizzazione delle Sanitaservice in tutta la Regione. La riunione è stata aggiornata per permettere di valutare – a seguito di ulteriori approfondimenti – le prossime decisioni.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 13 Giugno 2017 @ 18:50  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Incidente treni FSE: Emiliano segue vicenda

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano è in costante contatto con l'amministratore delegato delle Ferrovie Sud-Est, Andrea Mentasti, che ha mandato sul posto i suoi collaboratori per accertare quanto accaduto. Il presidente ha immediatamente comunicato al Procuratore della Repubblica di Lecce quanto accaduto. I soccorritori del 118 della ASL di Lecce hanno raggiunto immediatamente il luogo dell'incidente con tre autoambulanze e due automediche, medicando sul posto i feriti che presentano contusioni ed escoriazioni. Il personale medico sta valutando lo stato di salute di tutte le persone coinvolte per verificare se siano necessari ricoveri ospedalieri. Il Capo di Gabinetto della Regione, Claudio Stefanazzi, si sta recando sul posto.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 13 Giugno 2017 @ 18:47  » Comunicati S. Stampa Giunta «
SEU: nessun nuovo caso in Puglia
Il direttore del dipartimento politiche per la salute, Giancarlo Ruscitti informa che dopo l'ultima riunione del comitato di crisi sulla Seu (Sindrome emolitico uremica) non è stato necessario convocarne un'altra perché non sono stati più segnalati casi e quindi ogni presunta emergenza può ritenersi cessata. "Il sistema di segnalazione a livello epidemico ha funzionato e rimane in opera - ha spiegato Ruscitti - ma non ci sono più nuovi casi segnalati in Puglia. Rimangono sempre in vigore le raccomandazioni rivolte alla popolazione di non consumare alimenti come latte e carni crudi o non trattati e di osservare le comuni norme di igiene come il lavarsi le mani ogni volta sia necessario".
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 13 Giugno 2017 @ 13:21  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano e di Gioia fanno il punto su agricoltura pugliese e PSR

“Sullo stato dell’agricoltura e delle politiche agricole in Puglia”. Questo è stato il tema dell'incontro con la stampa al quale hanno preso parte il presidente Michele Emiliano, l’assessore Leo di Gioia e il direttore del dipartimento Gianluca Nardone oggi a palazzo Agricoltura. L’occasione è stata utile per fare il punto sull’attuazione del PSR, il piano di sviluppo rurale finanziato con fondi comunitari, autentica linfa per il mondo contadino. La conferenza stampa è andata in diretta facebook e il presidente ha colto l’occasione per rispondere direttamente ad alcuni utenti che gli facevano domande on-line.

“Al momento del nostro insediamento – ha spiegato Di Gioia - abbiamo dovuto rifare quasi tutto daccapo. Erano scadute le posizioni dirigenziali del Psr che era stato in gran parte osservato da Bruxelles, abbiamo ereditato la situazione bloccata per i Consorzi di Bonifica indebitati, ci siamo trovati davanti l’emergenza Xylella. Insomma abbiamo dovuto riorganizzare il sistema nel suo complesso, rimettendolo in piedi davanti a problemi ultraventennali”. “Eppure – ha sottolineato di Gioia – la Puglia agricola cresce, con nel 2016 un +0,6 di imprese agricole e un +0,7 di imprese agroalimentari. E un +10% di imprese agricole giovanili. In Puglia l’agricoltura vale il 4% del Pil, contro una media del 2% nazionale e conta per il 10% dell’export regionale. Quella pugliese dunque è un’agricoltura forte, giovane, vitale innovativa, che esporta e che rispetta l’ambiente”. Sul Psr Di Gioia ha detto che “non è fermo: finora sono stati pagati oltre 91 milioni di euro, ovvero circa il 5% di quanto previsto in totale: siamo in linea con le altre Regioni italiani di pari dimensioni e di pari finanziamento. Non ci sarà alcun problema di disimpegno delle risorse, sono sereno per il nostro lavoro che per i numeri è migliore anche di quello del Ministero” “Il Psr non è fermo: lo dicono gli indicatori fisici di risultato. E stiamo continuando a programmare per tutte le annualità. Sulle questioni principali inoltre il partenariato è stato riunito 11 volte in un anno. Gli uffici poi hanno lavorato sulle richieste di modifica del Psr provenienti dalle associazioni. Sono state sbloccate le misure 10 e 11, con una particolare attenzione per il biologico. Per i Gal, sono state ridotte a 23 le strutture, con un iter di concertazione ed entro un mese saranno chiuse tutte le procedure. Sulla misura 11 i problemi di pagamento sono da attribuirsi ad alcuni problemi dell’Agea. Ma sono le cose fatte in due anni che vanno comunque ricordate e che ci rendono orgogliosi: penso al riordino dei consorzi di Bonifica, ai 160.000 ettari controllati per la Xylella, i consorzi di difesa, le riforme per la legge per la caccia che è ferma dal 1998 e che va rifatta”.

“Eravamo partiti – ha ricordato invece il presidente Emiliano – da un punto in cui la Conferenza delle Regioni voleva toglierci il coordinamento degli assessorati regionali italiani per darlo a una regione del Nord, vista la gestione non positiva. Nonostante questo, non abbiamo mai fatto polemiche con i nostri predecessori, ci siamo resi credibili, ci abbiamo messo la faccia e abbiamo deciso di operare un deciso cambio di passo per il settore. Questo cambio di passo è stato avvertito fino a Bruxelles che non ha aperto alcuna procedura di infrazione nei nostri confronti come era stato paventato. Ci siamo difesi ascoltando tutti, costruendo una comunità anche tra gli scienziati che studiano la lotta alla Xylella. Facendo il nostro dovere abbiamo approvato la riforma dei consorzi di bonifica e abbiamo rispettato quanto prescritto dalla UE per la Xylella. Insomma, abbiamo scardinato vecchie prassi, riconoscendo l’autorità di tutti i cittadini del mondo agricolo, utilizzando la partecipazione e difendendo la dignità di tutti. Anche se restiamo sotto pressione”. Il presidente Emiliano ha concluso il suo intervento definendo “una bufala” il permesso di dare la caccia a cani e gatti in Puglia nell’ambito della riforma della legge sulla caccia. link download video dichiarazione Emiliano su stato delle politiche agricole della Puglia. https://goo.gl/PUvOi6

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 12 Giugno 2017 @ 16:26  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Medimex: il consuntivo della manifestazione, dichiarazioni Emiliano e Capone

Oltre 120mila le presenze complessive tra concerti, attività professionali, incontri d’autore, djset, mostre e attività collaterali nel programma del Medimex, International festival e music conference promosso da Puglia Souds che si è concluso ieri. 200 artisti coinvolti, oltre 200 operatori - nazionali e pugliesi - impegnati nelle attività professionali, 1 milione di contatti sui social, presenze turistiche (con strutture ricettive sold out), 130 testate accreditate con la copertura dei principali media nazionali. Sono i numeri del Medimex 2017 special edition, che si è chiuso con un bilancio straordinario in termini di partecipazione e ricaduta. Cesare Veronico, coordinatore Puglia Sounds: “Sono orgoglioso di questo Medimex che è andato molto oltre lo strepitoso concerto di Iggy Pop e l’affascinante mostra di Sukita su Bowie. Abbiamo registrato un’ottima partecipazione a tutte le attività in programma con numeri soddisfacenti sul versante del coinvolgimento di artisti e operatori musicali della regione. Oltre 140 i musicisti pugliesi sui 200 totali che si sono esibiti nel corso del Medimex, 11 concerti di artisti pugliesi su 18 totali, 80 gli operatori pugliesi che hanno partecipato ai workshop, 140 gli allievi di Puglia Sounds Musicarium e Songwriting Camp e significativa la partecipazione ai panel e alle attività di networking attraverso cui il comparto musicale pugliese è stato messo in contatto con 35 direttori di festival internazionali, i quali stanno già ingaggiando i gruppi pugliesi che in questi giorni hanno presentato i loro progetti”.

Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia: ”Con questa edizione di Medimex abbiamo creato un importante momento di aggregazione, apertura e partecipazione per tutti i pugliesi e per tanti appassionati venuti da tutta Italia, con una moltitudine di proposte per tutte le fasce di pubblico. Un ringraziamento va a tutta la squadra che ha lavorato a questo grande evento”.

Loredana Capone, Assessore Industrie Turistiche e culturali Regione Puglia “Il successo di Medimex è il frutto di un grande lavoro di squadra: a partire dal coordinatore, Cesare Veronico a tutti i professionisti di Puglia Sounds e Teatro Pubblico Pugliese, e ancora Puglia promozione, Puglia Events, Apulia film commission che hanno collaborato, gli uffici regionali, la Prefettura, la Questura, il Comune di Bari, gli operatori, gli artisti e la comunità. Volevamo dare il segno che la musica per la Puglia è una grande occasione. Un'occasione per crescere, per fare nuova economia, per creare nuovo turismo. La prima sfida l'abbiamo vinta, adesso, dobbiamo correre verso il futuro”.

Antonio Decaro, Sindaco di Bari: “Anche questa volta la città di Bari ha dato dimostrazione di avere tutte le carte in regola per poter ospitare eventi di livello internazionale, come una vera capitale europea. Nonostante le limitazioni e le restrizioni volute dal Ministero dell'Interno dopo i fatti di Torino, la macchina organizzativa tra Comune, Regione, Questura, Prefettura, Puglia Sounds e Teatro Pubblico Pugliese ha lavorato perché tutti gli eventi previsti si svolgessero nel migliore dei modi possibili e in grande tranquillità per tutti gli spettatori che si sono riversati nelle strade di Bari in questi giorni, vivendo i luoghi più belli della città. Tutti insieme abbiamo superato un importante banco di prova, dimostrando che le manifestazioni e gli spettacoli di piazza possono, e devono, continuare ad essere una festa per tutti senza lasciare spazio alla paura”. Grandissima partecipazione a tutti gli appuntamenti live dislocati tra vari palchi. Il main stage di piazza Prefettura, che ha ospitato l’unica data italiana di Iggy Pop, i concerti di Tricky e Slowdive e i progetti pugliesi in prima assoluta di Edro & Richard Sinclair e Municipale Balcanica. Il palco di largo Giannella ha ospitato le prime assolute dei pugliesi Nicola Conte, Gianluca Petrella e Raffaele Casarano, Comagatte & South Cypher Alliance e ancora Jessy Lanza, Salmo, Gemitaiz & Madman/Priestess. Il Teatro Petruzzelli il concerto in esclusiva italiana di Solange, aperto dalla prima del progetto pugliese Italian Soul Summir feat. Serena Brancale, Ainé e Davide Shorty, ha fatto registrare il tutto esaurito. Molto seguiti anche gli showcase dei jazzisti pugliesi, i concerti anteprima di Bari Suona, quelli collaterali dei vari contest rivolti ai gruppi emergenti e le attività che hanno preceduto e accompagnato il Medimex, dal ciclo di proiezioni a Largo 2 giugno al Market delle etichette indipendenti, passando per i vari dj set nello spazio Murat e a Torre Quetta. Tutti affollati gli incontri d’autore con alcuni dei protagonisti della scena italiana, Gaetano Curreri, Raf, Michele Bravi, Calcutta, Antonino, Boom da Bash, Calcutta, Cosmo, Samuel, Fabrizio Moro e Nesli, con gli storici giornalisti musicali Ashley Kahn e Carlo Massarini e con il fotografo di David Bowie e Iggy Pop, il giapponese Masayoshi Sukita, del quale la mostra in corso al Castello Svevo sul quarantennale di Heroes (sino al 2 luglio) nei primi tre giorni ha già fatto registrare 1.500 visitatori. Grande anche la visibilità mediatica, con servizi sulle più importati testate nazionali, televisioni, radio, carta stampata e web, realizzati da alcune tra le firme più autorevoli del giornalismo musicale. Un Medimex sempre più social con, sinora, 1 milione di persone raggiunte, 150mila gli utenti che su Facebook hanno interagito con la pagina, lasciando like, commenti e reaction, 35mila tra like e follower. Su twitter l'hashtag #Medimex2017 è stato tra i trend italiani nella giornata di venerdì 9 giugno grazie alla condivisione da parte di centinaia di utenti e molti infuencer del mondo musicale. Oltre 200mila le visualizzazioni dei video che raccontano il Medimex 2017. Infine il 95% delle risposte, personalizzate, in un tempo medio di 20 minuti per permettere a tutti di vivere al meglio l'edizione, offrendo le informazioni utili in tempo reale. Medimex è un progetto di Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato dal Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del Fondo di Sviluppo e di Coesione 2014-2020 – Patto per la Puglia Area di Intervento IV “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali. www.pugliasounds.it

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 12 Giugno 2017 @ 15:22  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Europei giovanili di scherma a Foggia. Soddisfazione Emiliano Piemontese

 “Anche a nome del presidente Michele Emiliano, esprimo la grande soddisfazione per la notizia, ufficializzata al Congresso della Confederazione Europea di Scherma, per cui gli Europei Cadetti e Giovani di Scherma, in programma a marzo 2019, avranno sede a Foggia”.
Lo ha detto l’assessore regionale allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, commentando la decisione assunta  a Tbilisi, capitale della Georgia, alla vigilia dei Campionati Europei Assoluti .

“Gli Europei giovanili di scherma tornano in Italia dopo 15 anni ed è un grande onore poterli ospitare in Puglia”, ha aggiunto Piemontese che, circa un mese fa, aveva trasmesso il sostegno della Regione Puglia alla candidatura ufficiale di Foggia con una lettera indirizzata al presidente della European Fencing Confederation, Stanisian Pozdnyakov, e al presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 12 Giugno 2017 @ 09:16  » Comunicati S. Stampa Giunta «
EMILIANO INAUGURA LA NUOVA SEDE DI PSICHIATRIA UNIVERSITARIA, A BARI

 IL PRESIDENTE : “È UN'ECCELLENZA, UN ALTRO PASSO PER LA RIVOLUZIONE DEL POLICLINICO”

“Il nuovo reparto è essenziale, perché tutta la Regione Puglia converge in modo diretto su questa struttura per diverse e importantissime patologie, che cambiano la vita delle famiglie. La struttura è stata ristrutturata secondo criteri di massima modernità e rispetto delle persone. Abbiamo inoltre rispettato tutte le norme architettoniche legate a questa struttura storica, che è protetta. Il Policlinico man mano sta tornando al suo antico splendore, e non è una cosa semplice. Proseguiremo con il reparto di Neurologia e poi continueremo ancora, finché non avremo finito. Le risorse economiche e la forza organizzativa prevedono che le cose vengano fatte gradualmente. Lo standard della ristrutturazione odierna riconcilia la struttura pubblica con le patologie che maggiormente sfuggono alla comprensione comune e che devono essere insieme trasparenti, rispettose dei diritti di ciascuno, e forti, perché vanno gestite con grande energia dagli stessi sanitari. Ringrazio tutti per aver partecipato a questa impresa, è stato uno sforzo comune e un lavoro che ha considerato i suggerimenti di tutti”: sono le parole del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano nel corso dell’inaugurazione di questa mattina nel Policlinico di Bari della nuova sede di Psichiatria, un centro all'avanguardia per la ricerca e il trattamento delle psicosi, delle malattie dell'adolescenza, della disforia di genere e per il trattamento con ketamina per la depressione resistente.

Un gioiello nel panorama psichiatrico per assistenza, didattica, ricerca e innovazione. Un traguardo ambizioso e socialmente rilevante quello a cui tende l'Unità Operativa Complessa (U.O.C.) di Psichiatria Universitaria rimessa a nuovo in tempi brevi e diretta, da un anno e mezzo, dal prof. Alessandro Bertolino, risorsa altamente competente di cui si fregia il Centro.
La struttura è stata inaugurata dopo una complessa attività di riqualificazione architettonica rispettosa del modello originario. All'inaugurazione sono intervenuti Vitangelo Dattoli, direttore generale Azienda Ospedaliera Universitaria consorziale Policlinico di Bari, il prof. Alessandro Bertolino, direttore della clinica psichiatrica Azienda Ospedaliera universitaria consorziale Policlinico di Bari, il prof. Loreto Gesualdo, preside della Scuola di Medicina, il prof. Antonio Felice Uricchio, rettore dell'Università degli Studi di Bari.

“Dobbiamo considerare il tempo come un fattore non indipendente – ha aggiunto Emiliano - È essenziale che ogni gesto sia collegato a un preciso ordine di cose, da fare secondo tempi che realizzino obiettivi precisi. Quando due anni fa abbiamo vinto le elezioni quel sorriso che oggi vedo stampato sul volto del prof. Bertolino era diverso, perché le cose avevano delle prospettive che oggi sono cambiate grazie a un grandissimo lavoro di squadra. La rivoluzione del Policlinico di Bari è la chiave della battaglia, perché tutti riconoscono a questo luogo di essere punto di riferimento della Puglia, e questa rivoluzione la stiamo portando avanti con grande determinazione. I fatti sono di fondamentale importanza e vanno realizzati in tempi rapidi, per tenere su il morale della squadra e la fiducia dei cittadini”.

Da oltre 10 anni è attivo presso la Psichiatria di Bari il Gruppo di Neuroscienze Psichiatriche riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo per gli studi su cause, patofisiologia e trattamento delle psicosi che hanno portato a pubblicazioni eccelse e alla collaborazione con diversi centri di ricerca italiani ed esteri di notevole spessore scientifico. Il centro sublima il ruolo di eccellenza ricoperto nel panorama psichiatrico internazionale con l'Unità Operativa Semplice (U.O.S.) in Psichiatria delle Adolescenze per il trattamento delle manifestazioni acute in questa delicata fase della crescita non sempre trattate con le adeguate modalità di intervento. A Bari si costruiscono percorsi clinici integrati, flessibili, centrati sulla continuità terapeutica e il coinvolgimento con il contesto famigliare: un servizio di elevata portata sociale nato da un progetto finanziato dalla Regione Puglia in collaborazione con la U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile che consacra l'Unità tra le prime in Italia in questo settore.
I primati che può vantare la U.O.C. di Psichiatria Universitaria a livello regionale e in tutto il Meridione sono anche due servizi su cui si è lavorato con grande impegno negli anni fino a concretizzare la possibilità di usufruire di 'day hospital' per i disturbi del comportamento alimentare e per la disforia di genere, cioè una condizione in cui una persona ha una forte e persistente identificazione nel sesso opposto a quello biologico.
La Psichiatria di Bari è un'eccellenza nel settore poiché è anche il primo centro in Italia in cui si pratica il trattamento innovativo per la depressione resistente a base di ketamina tanto da registrare già i primi ricoveri da fuori regione. Il Centro dispone inoltre di laboratori per gli studi di genetica e di un centro di imaging funzionale tra i migliori in Europa, uno strumento d'indagine fondamentale in campo psichiatrico: permette di localizzare l'attività cerebrale con ottime risoluzioni spaziale e temporale in maniera non invasiva.

 

link video:

https://goo.gl/Vgdsk6

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Sab, 10 Giugno 2017 @ 14:43  » Comunicati S. Stampa Presidente «
PSR, Emiliano e di Gioia in conferenza stampa lunedì 12.06

 


Lunedì 12 giugno, ore 10.30, presso il Palazzo Agricoltura (Lungomare Nazario Sauro 47-49), conferenza stampa sull'attuazione del Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2014-2020. A parlarne con i giornalisti saranno il presidente della Regione, Michele Emiliano e l’assessore alle Risorse Agroalimentari, Leonardo di Gioia, che coglieranno l’occasione per un approfondimento della strategia attuata fino ad oggi, i bandi, le risorse assegnate e gli obiettivi futuri.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Sab, 10 Giugno 2017 @ 10:26  » Prossimi appuntamenti e conferenze stampa «
Stabilizzazione LSU. Leo incontra sottosegretario Rughetti

L’assessore Sebastiano Leo ha incontrato nei giorni scorsi, a Roma, il sottosegretario Rughetti, per discutere delle opportunità che derivano dal testo del decreto Madia per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili.
Nel corso dell’incontro è stato reso noto che per incentivare la stabilizzazione degli lsu sarà consentito ai Comuni che abbiano disponibilità di posti in dotazione organica, di assumere tanto a tempo pieno quanto a tempo parziale, in deroga al blocco delle assunzioni previsto dal patto di stabilità.
I Comuni potranno, inoltre, utilizzare le risorse regionali previste per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili.
“Nei prossimi giorni – fa sapere l’assessore con delega al Lavoro e alla Formazione Sebastiano Leo – incontreremo le rappresentanze sindacali e quelle delle municipalità pugliesi allo scopo di procedere il più rapidamente possibile a una strategia assunzionale che metta fine a una precarietà di Stato che perdura da troppo tempo.
Ci siamo assunti – prosegue l’Assessore – un impegno con gli lsu pugliesi e intendiamo portarlo a termine. Di concerto con gli uffici regionali abbiamo condotto fin qui un lavoro costante, talvolta silenzioso che ci consentisse di dialogare con il Ministero della Funzione Pubblica. Ora ci aspettiamo un’assunzione di responsabilità da parte di ciascuna istituzione, per dar seguito a un processo di stabilizzazione troppo a lungo negato, che vogliamo assicuri dignità a questa categoria di lavoratori troppo a lungo dimenticata, che ha provveduto in questi ultimi vent’anni, in molte circostanze, al funzionamento delle macchine amministrative dei comuni, senza averne il giusto riconoscimento.”

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 09 Giugno 2017 @ 17:07  » Comunicati S. Stampa Giunta «
di Gioia presenta 27esima edizione Sagra ciliegia ferrovia di Turi

Sabato 10 e domenica 11 giugno le vie del centro storico di Turi si coloreranno di rosso, per promuovere uno dei frutti tipici della tradizione agroalimentare del sud est barese.

La manifestazione, presentata questa mattina nella sede dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, è organizzata dall'Associazione cultuale 'In Piazza' in collaborazione con il Comune di Turi e patrocinata dalla Regione Puglia. Un evento culturale ed enogastronomico coinvolgente e ricco di novità, che unisce all'Oro Rosso di Puglia, le eccellenze, la gastronomia e la cultura del territorio.

“Promuovere l’eccellenza agroalimentare – ha dichiarato l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, nel corso della conferenza stampa di presentazione - attraverso eventi e manifestazioni che coinvolgono diversi soggetti, pubblici e privati, associazioni, imprenditori agricoli, significa offrire opportunità di crescita all’intero territorio. La ciliegia Ferrovia, nota in tutto il mondo per la sua bontà e qualità, cultivar unica nel suo genere, è indiscussa protagonista di una festa che, al pari delle precedenti edizioni, porterà migliaia di visitatori, grandi e piccoli. Con un ritorno importante per la città di Turi e per i produttori, cui va il merito di tutelare e difendere un comparto importate per la nostra Regione. Ho già ribadito – ha continuato di Gioia - la necessità di mettere in sicurezza un settore fortemente soggetto ad eventi climatici occasionali, ma, purtroppo, sempre più frequenti. Per questo la Regione, in sede europea, ha avviato negoziati per mettere a punto soluzioni che favoriscano la protezione dei raccolti, con eventuali sostegni all’acquisto di tendoni di copertura, per esempio. Contestualmente il PSR 2014-2020 già contempla misure di prevenzione sì da evitare perdite ingenti a garanzia di un raccolto qualitativamente e quantitativamente eccellente”.

"La Sagra della ciliegia ferrovia di Turi – ha sottolineato il Sindaco del Comune di Turi, Domenico Coppi - giunta quest'anno alla XXVII Edizione, è diventata un appuntamento imprescindibile per l'inizio dell’estate pugliese. Con decine di migliaia di visitatori e quasi 20 quintali di ciliegie vendute in due giorni, richiama un pubblico vasto, proveniente da tutte le Province pugliesi e dalle Regioni limitrofe. La ciliegia Ferrovia, nella cui produzione il Comune di Turi è leader nazionale, sarà acquistabile nei 15 stand presenti in sagra, accompagnata da tutte le eccellenze enogastronomiche pugliesi. Non, quindi, una semplice sagra, ma un vero e proprio festival del buon cibo accompagnerà i visitatori che giungeranno a Turi, i quali potranno altresì deliziare la vista con tour guidati attraverso le bellezze artistiche del nostro territorio. E l'udito grazie agli spettacoli serali ed ai laboratori didattici mattutini, per una due giorni all'insegna della tipicità e del divertimento”.

Le ciliegie sono il prodotto che più di ogni altro caratterizza il mondo produttivo-agricolo di Turi. Tra le diverse qualità coltivate su un'area pari a quasi la metà dell'intero territorio comunale, spicca la Ferrovia, una ciliegia dalla polpa dura, sapore dolce e intenso e a forma di cuore, premiata come Ciliegia più buona d’Italia nel corso delle edizioni 2004, 2005, 2006, 2008, 2015 del concorso 'C. Locchi', organizzato ogni anno ad Orvieto da Slow-Food, Regione Lazio e Università della Tuscia.
Nel pieno periodo di raccolta, le strade della piccola cittadina turese ospiteranno stand e spazi espositivi dedicati alla presentazione, degustazione e vendita del prelibato frutto rosso accanto a molteplici eccellenze pugliesi, tra cui le paste di mandorla, i vini, l’olio, le ‘zampine’ di vitello, i panzerotti, il Capocollo di Martina Franca, il Pane di Altamura, la Cipolla Rossa di Acquaviva. Il tutto condito da spettacoli musicali, balli e canti popolari mostre d’arte e d’artigianato, artisti di strada e, nella serata conclusiva, a una fantastica Lotteria a premi.
Ricca anche l’agenda delle due mattinate, con tour nel centro storico, visita delle Chiese barocche, del Palazzo Marchesale e della grotta di Sant’Oronzo.
Tradizione e territorio, qualità dei prodotti, musica e folklore i principali ingredienti in questo evento che quest’anno punta a un incoming di 100.000 visite.

FOTO    FOTO2   FOTO3

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 09 Giugno 2017 @ 13:19  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)