Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





PressRegione

Invia notizia
Siglato protocollo d'intesa con delegazione cinese














(Tutti i campi sono obbligatori)
Siglato protocollo d'intesa con delegazione cinese

 
Una delegazione cinese dell’Associazione d’amicizia del popolo cinese con i paesi stranieri, l’organizzazione nazionale del popolo impegnata nella diplomazia della Repubblica Popolare della Cina, è da ieri in visita in Puglia (e ci resterà fino al 22 aprile) con l’obiettivo di approfondire la conoscenza dell’offerta turistica e culturale del nostro territorio per promuoverla nelle principali regioni cinesi.

Questa mattina la delegazione è stata ricevuta in Presidenza dal vicepresidente della Regione Puglia Antonio Nunziante e dal delegato del Sindaco di Bari, assessore Silvio Maselli. E’ stato siglato anche un protocollo di intenti tra il direttore del Dipartimento regionale Turismo, Economia della Cultura e valorizzazione del territorio, Aldo Patruno, e il direttore generale del Dipartimento Affari europei dell’Associazione cinese, Lyu Hongwei.

Il vicepresidente Nunziante, dopo aver portato i saluti del Presidente Emiliano, ha tratteggiato le eccellenze del nostro territorio e le opportunità offerte dal nostro turismo.

“Siamo un popolo di accoglienza, lo siamo sempre stati – ha detto Nunziante – e voi oggi siete i benvenuti. Rappresentate un grande paese e un grande popolo e siamo certi che il nostro percorso di amicizia e collaborazione sarà molto proficuo”.

“La Puglia è una meta speciale per il turismo classico – ha aggiunto il vicepresidente – ma noi oggi stiamo immaginando anche un turismo religioso, nel pieno rispetto delle diverse religioni. E’ un mondo che vogliamo farvi conoscere. Questo è un turismo che dura tutto l’anno. La nostra idea è proprio questa, avere un turismo 365 giorni all’anno, un turismo che, spero al più presto, possa vedere protagonisti anche voi. Buona permanenza”.

Il delegato del Comune di Bari, l’assessore Silvio Maselli ha detto che “costruire barriere non ci piace perché pensiamo che il mondo abbia oggi grandi opportunità di sviluppo e benessere per tutti”.
“Bari ospiterà nelle prossime settimane (dall’11 al 13 maggio) il G7 della economia e della finanza – ha aggiunto Maselli – l’auspicio, per voi che rappresentate un grandissimo popolo e una grande economia, è che presto possiate rientrare nel G7”.


Il protocollo di intesa sottoscritto questa mattina avrà una durata di cinque anni e avrà tra i principali obiettivi l’approfondimento delle conoscenze culturali e dell’amicizia tra le due comunità territoriali, la promozione dell’interscambio economico e sociale e la promozione di partnership territoriali tra le due aree coinvolte.

“L'amicizia con la Cina – ha detto il direttore del Dipartimento Aldo Patruno - rappresenta una prospettiva strategica per le politiche culturali e turistiche di Regione Puglia. Il Piano strategico del turismo Puglia365 ha sancito il tema delle internazionalizzazione come uno degli obiettivi fondamentali delle politiche turistiche e culturali della Regione Puglia dei prossimi dieci anni e la Cina è una delle destinazione target. Abbiamo già raccolto, da parte della delegazione cinese, spunti particolarissimi, oltre ad un interesse forte per l’identità del nostro territorio che è uno degli elementi sui quali stiamo puntando e quindi questo aspetto lo coltiveremo adeguatamente”.

“In questi giorni – ha proseguito Patruno - faremo conoscere alla delegazione cinese le eccellenze pugliesi, tra queste Alberobello, Il Marta di Taranto e il Museo di Pino Pascali a Polignano. Poi incontreremo le nostre partecipate, Apulia Film Commission, Puglia Promozione, Teatro Pubblico Pugliese per costruire insieme cooperazioni e collaborazioni rispetto alle quali ci hanno dimostrato una disponibilità a forum periodici con gli enti territoriali, cioè con i comuni. Essendo questi un nostro interlocutore forte per la valorizzazione del territorio – ha concluso il direttore del Dipartimento - certamente inseguiremo e seguiremo questa traccia in maniera forte”.

Per il vicepresidente dell’Associazione d’amicizia del popolo cinese con i paesi stranieri, Song Jingwu, “la Cina, da tanti anni, ha con l’Italia un’ottima relazione e continuerà ad averla anche con la Puglia e con Bari. E’ la prima volta che visitiamo questa regione, stamattina siamo stati nella città vecchia e abbiamo l’impressione che questa città sia piena di vita, e di storia e di cultura”.


Informazioni sull’Associazione d’amicizia del popolo cinese con i Paesi stranieri.
L'associazione di amicizia con paesi stranieri (CPAFFC) del popolo cinese è un’organizzazione nazionale del popolo impegnata nella diplomazia della Repubblica popolare di Cina. Gli obiettivi dell'associazione sono quelli di migliorare l’amicizia fra i popoli, di favorire la cooperazione internazionale, di salvaguardare la pace nel mondo e di promuovere lo sviluppo comune. A nome del popolo cinese, stringe e approfondisce l'amicizia nella comunità internazionale e fra i vari paesi del mondo, depone e espande la base sociale di relazioni amichevoli tra la Cina e altri paesi e lavora con l’obiettivo di favorire il progresso umano e solidarietà. Nello svolgimento della sua attività, ha supporto da parte del governo e l'assistenza di tutti i settori della società. Essa ha attualmente 46 organizzazioni di amicizia regionale o nazionale e ha stabilito il rapporto di rispettosacollaborazioneconquasi500 organizzazioni non governative e istituzioni in 157 paesi.

La CPAFFC è stata fondata il 3 maggio 1954 su iniziativa di dieci organizzazioni pubbliche nazionali. Prima si chiamava associazione del popolo cinese per le relazioni culturali con l'estero. Fu ribattezzata Associazione amicizia del popolo cinese per le relazioni culturali con l'estero nel 1966. Dal 1969, è stato conosciuto dal suo nome attuale. Si trova a Pechino. Associazioni locali per l'amicizia con l'estero sono state istituite in tutte le province, regioni autonome e municipalità direttamente sotto il governo centrale e in un certo numero di città, distretti e contee.

FOTO   FOTO2

Data: Gio, 20 Aprile 2017 @ 13:52