Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Piano riordino ospedaliero: dichiarazione Emiliano
Il presidente della Regione Puglia dichiara: "Il piano di riordino ospedaliero è diventato finalmente definitivo. Dopo un'analisi collettiva e partecipata durata esattamente un anno abbiamo finalmente terminato il lungo lavoro di approvazione del Piano che riconvertirà ospedali inutili, pericolosi, che consentivano il sottoutilizzo del personale, in moderne strutture di lungodegenza per malati cronici, in ambulatori diagnostici territoriali e in ospedali di comunità. Gli ospedali riconvertiti erano il frutto di scelte sbagliate del passato che avevano fatto aprire ospedali in molti comuni consentendo il moltiplicarsi inutile dei primari e dei reparti. Gli ospedali piccoli disperdono il personale che così viene sprecato, lasciando l'organico degli ospedali più efficienti senza adeguato rinforzo. Si aggiunga che solo grandi numeri per ricoveri ed interventi fanno l'efficienza di una struttura ospedaliera. Un punto nascita sotto 1000 parti all'anno (poco più di tre parti al giorno) non giustifica strutture aperte 24ore su 24 e mette a rischio le puerpere perché il personale non ha sufficiente esperienza dei casi più difficili. Analogamente avere punti nascita e pronto soccorso senza terapia intensiva e sala rianimazione era un rischio troppo grande per la salute dei pazienti. Anche queste strutture aperte 24 ore su 24 consentivano il sottoutilizzo di personale (anche dei preziosissimi ed introvabili anestesisti) a scapito dei pronto soccorso dei grandi ospedali, gli unici dotati dei reparti per gestire codici gialli e rossi, gli unici che giustificano davvero l'esistenza di un pronto soccorso. Alcuni ospedali poi sono stati classificati come ospedali di base. Sono ospedali essenziali con pochi reparti dotati di pronto soccorso. In alcuni casi le scelte che abbiamo fatto sono state dolorose. Stabilito che due ospedali vicini non possono essere entrambi di primo livello, è stato drammatico scegliere alle volte tra due strutture eccellenti decidendo se dovessero diventare di base o di primo livello. Condivido dunque il rammarico dei sindaci e dei sanitari i cui ospedali potevano aspirare ad una classificazione superiore. Ma dovevamo decidere e ci siamo presi la nostra responsabilità. Ringrazio di cuore il Presidente della Commissione Salute Pino Romano per il lavoro eccellente svolto in questo anno. Mi auguro che revochi le sue dimissioni. Non è certo colpa sua se un paio di consiglieri di maggioranza hanno ceduto alla tentazione di fare battaglie a difesa dei loro ospedali. Non sempre si ha la forza di resistere alle provocazioni ed alle pressioni campanilistiche. E soprattutto ringrazio tutto il centrosinistra che compatto ha approvato il Piano di Riordino e lo ha difeso persino da questi incidenti di percorso. Siamo stati davvero bravi a chiudere con tante delicatezza ed attenzione un percorso così accidentato lasciatoci in eredità da un passato purtroppo tutt'altro che brillante. Andiamo avanti. Adesso il Piano divenga realtà effettiva. Buon lavoro a tutti!"
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 19:59  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Bando Mibact.Capone: due milioni alla Puglia per sette progetti.

 
Conclusa l’istruttoria delle proposte pervenute in risposta al bando del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per sostenere progetti integrati di scala territoriale e locale finalizzati alla valorizzazione culturale. Il responso del Ministero premia il metodo di lavoro della Regione Puglia. La Puglia, con i suoi Comuni, infatti, è prima tra le cinque regioni del sud con il maggior numero di proposte ammesse a finanziamento. Sono sette i progetti pugliesi finanziati con oltre due milioni di euro su un totale di 5,6 milioni.


"Lavorare sull'aggregazione di Comuni per aree omogenee dal punto di vista territoriale - ha detto l'assessore regionale all'Industria turistica e culturale, Loredana Capone - si è rivelata una scelta vincente. Una prova di elaborazione strutturata che ha visto i territori dell'intera Puglia misurarsi con un reale processo partecipato di ideazione e progettazione centrato su una forte 'governance' istituzionale, sul partenariato pubblico-privato e sull'esigenza di far procedere di pari passo gli interventi infrastrutturali con modalità di gestione integrata e sostenibile. L'assistenza fornita dalla Regione Puglia nella fase di delimitazione delle aggregazioni e di individuazione dei nodi programmatici ha premiato".


"Adesso - ha proseguito - ci aspetta un grande lavoro di monitoraggio, verifica e assistenza ai territori per aiutarli a sviluppare quanto proposto con efficacia, qualità e sostenibilità finanziaria. Questo nella piena consapevolezza che in questa 'banca' di idee-progettuali sono depositate le linee guida che tracceranno lo sviluppo economico e sociale della regione. Il Piano Strategico per la Cultura e la Programmazione 2014/2020, regionale e nazionale, saranno le sedi in cui il prezioso lavoro progettuale dovrà trovare la giusta valorizzazione e momenti di concreta attuazione".


"Abbiamo dato vita ad un percorso straordinario - ha concluso l'assessore - e lo abbiamo fatto tutti insieme. Per questo voglio ringraziare quanti (sindaci e amministratori locali, consulenti, collaboratori), nonostante l'agosto, hanno creduto in questa scommessa e hanno contribuito a vincerla. Un ringraziamento particolare va anche ad ANCI, Teatro Pubblico Pugliese e Distretto Puglia Creativa, per l'importante collaborazione sia nell'animazione territoriale che nella consulenza per la redazione delle schede contenutistiche".


I PROGETTI PUGLIESI FINANZIATI
Salento “Arco Ionico” a Nardò (LE), “I gioielli della corona” a Bari, “Illuminiamo la Puglia Imperiale – viaggio nelle terre di Federico II tra storia miti e leggende a Corato (BA), Il Sistema culturale integrato del Sud del Salento a Casarano (LE), Terra delle Gravine tra sharing economy e turismo esperienziale a Massafra (TA), Route 96, la Murgia dell’Uomo. Dall’uomo di Altamura all’uomo rupestre fino al cittadino globale a Altamura (BA), IO SONO GARGANO a Manfredonia (FG).

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 18:43  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Precisazioni su audizione in Commissione Bilancio Camera su impianti depurazione
Il dirigente della sezione risorse idriche Regione Puglia, Luca Limongelli, commissario straordinario ai sensi della legge “sblocca Italia” per la realizzazione di alcuni impianti di depurazione, ha diffuso la seguente nota: “la stampa locale ha oggi riportato la notizia della mia audizione alla Commissione Bilancio di Camera in ordine alla conversione in legge del D.L. n. 243/2016, che all’art. 2 dispone il commissariamento unico per tutte le situazioni oggetto di procedura di infrazione comunitaria per i sistemi depurativi fognari. La mia audizione è stata richiesta nella mia qualità di commissario straordinario ai sensi della legge “sblocca Italia”, per la realizzazione degli interventi sugli impianti di depurazione di Bari ovest e di Bari est. Nell’affrontare, in quella sede, il più generale tema delle acque reflue, ho ritenuto di rappresentare che tecnicamente un impianto depurativo per funzionare ha necessità di disporre di un proprio sistema di scarico. In proposito, ho rappresentato che rispetto alle situazioni di criticità presenti sul territorio regionale, la Regione è fortemente impegnata nel cercare, nell’ambito delle disposizioni normative, soluzioni condivise con i territori, che garantiscano, anche attraverso sistemi articolati di riuso o di valorizzazione dei reflui ai fini ambientali, la massima possibile riduzione dello scarico finale. In quest’ottica sono state affrontate le due situazioni più critiche che riguardano gli agglomerati di Sava-Manduria e di Porto Cesareo e di Nardò, dove il confronto aperto con i territori e le amministrazioni locali ha già portato alla definizione, con il supporto di Acquedotto Pugliese, di soluzioni avanzate oggi all’attenzione degli stessi territori”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 17:49  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Ruscitti: "Nessuna emergenza meningite". Lunedì 23 ore 15.00 confza stampa

MENINGITE. NESSUNA EMERGENZA IN PUGLIA
LUNEDI LA COMMISISONE REGIONALE
PER IL CALENDARIO 2017
(Lunedì 23 gennaio alle ore 15.00 conferenza stampa per illustrare i risultati
della commissione vaccini – sala conferenze V piano/Regione Puglia/via Gentile 52/Bari)

“Voglio rassicurare tutti i pugliesi. Non c’è nessuna emergenza meningite in atto nella nostra regione. Stiamo gestendo una situazione del tutto normale”.

Così il direttore del Dipartimento Promozione della Salute e del Benessere sociale della Regione Puglia Giancarlo Ruscitti.

“La Regione Puglia tra l’altro – ha continuato Ruscitti – è sempre stata notoriamente una regione all’avanguardia in termini di offerta vaccinale. Vorrei ricordare che siamo stati i primi in Italia ad offrire gratuitamente la vaccinazione contro il meningococco di tipo C ai nuovi nati a partire dal 2006, i primi in Italia ad offrire la vaccinazione gratuita contro il meningococco di tipo C/A/Y/W per gli adolescenti a partire dal 2011 e infine i primi ad offrire il vaccino contro la meningite di tipo B ai nuovi nati a partire dal 2014”.

“Lunedì 23 gennaio – ha concluso Ruscitti – si svolgerà la Commissione regionale vaccini che dovrà esaminare e dovrà proporre il nuovo calendario vaccinale della Regione Puglia del 2017, tenendo conto del nuovo piano nazionale vaccini, e dovrà formulare indirizzi per la corretta gestione delle vaccinazioni contro il meningococco di tipo B, alla luce della previsione contenuta nell’art 52 della legge regionale n.40 del 20 dicembre 2016”.

AL TERMINE DELLA COMMISSIONE REGIONALE VACCINI, ALLE ORE 15.00 (sala conferenze V piano Regione Puglia via Gentile 52/Bari) SI SVOLGERÀUNA CONFERENZA STAMPA PER ILLUSTRARE I RISULTATI DELLA COMMISSIONE CON IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO GIANCARLO RUSCITTI E IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONEDELLA ASL DI TARANTO, MICHELE CONVERSANO

 

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 16:49  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Neve:Giunta chiede dichiarazione emergenza sul territorio regionale

 La Giunta regionale , riunita questa mattina, ha richiesto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’art. 5 della legge n.225/1992, “la dichiarazione dello stato di emergenza relativa all’eccezionale evento meteorologico che ha interessato l’intero territorio della regione Puglia nel corrente mese di gennaio e l’associata destinazione di congrui finanziamenti statali straordinari per l’attuazione delle conseguenti necessarie ed urgenti iniziative”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 16:43  » Comunicati sedute Giunta Regionale «
Europa e Legalità, Emiliano a Lecce per il Progetto “Oltre le nuvole”

“L’Unione Europea è il metodo che abbiamo per immaginare un futuro migliore del presente. Un metodo fondato sul merito, sull’approccio scientifico della discussione politica, fondato sulla parità delle relazioni”.

Così il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo questa mattina a Lecce alla cerimonia conclusiva del corso modulare sull’Europa, progetto “Oltre le Nuvole – a scuola di Europa e Legalità” a cui ha partecipato la Presidente della Camera dei Deputati, On.le Laura Boldrini.

“Innanzitutto – ha esordito Emiliano – permettetemi di ringraziare la Presidente Boldrini, donna italiana di grande visione globale, della quale abbiamo la fortuna di disporre non solo qui, ma in Italia. Non si diventa Presidenti della Camera per strani interessi o trame politiche, talvolta succede che, quasi miracolosamente, le cose buone, le storie buone, riescono ad affermarsi sulla scena pubblica. La storia di Laura Boldrini ne è l’esempio”.

“L’Europa - ha continuato il Presidente della Regione Puglia rivolgendosi ai tanti ragazzi presenti – è un lavoro di prospettiva, che ha bisogno dei suoi tempi per determinare risultati concreti. Questo non vuol dire che bisogna rinunciare a inseguire questo sogno. Occorre l’impegno di tutti. L’Europa è ancora imprigionata nella gabbia ideologica delle oligarchie finanziarie, bloccata dalle politiche di austerity, dallo smantellamento del welfare, ma è un progetto politico e sociale che vale la pena costruire insieme. La salvezza del sogno di Spinelli e degli altri padri europeisti parte dall’impegno di ciascuno di noi. Insieme possiamo costruire l’Europa sociale, l’Europa dei diritti, l’Europa della libertà e della solidarietà”. Il progetto ha inteso coniugare la formazione alla legalità a una riflessione sulla storia delle Istituzioni Europee e a un’analisi delle condizioni di crisi in cui si dibatte l’Unione, con l’obiettivo di “formare cittadini responsabili, aperti alle altre culture, capaci di gestire vecchie e nuove conflittualità”. Il modulo sull’Europa, in particolare, ha inteso fornire conoscenze interdisciplinari e competenze analitiche di base sul processo dell’integrazione europea e sul funzionamento delle sue Istituzioni; analizzare e approfondire i problemi politici, economici e istituzionali della fase attuale del processo di costruzione dell’Europa; promuovere “una cultura ispirata ai valori profondi che dal Manifesto di Ventotene hanno ispirato la costruzione dell’Europa unita”.

Sono stati coinvolti gli studenti dei Licei Scientifico “Banzi”, Classico “Palmieri”, Classico “Virgilio”, Statale “Pietro Siciliani” e Scientifico “De Giorgi” di Lecce, gli Istituti Tecnico Statale “Grazia Deledda” e Tecnico Agrario “Columella” di Lecce, il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Maglie, l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Galilei Costa” di Lecce e l’Istituto di Istruzione Superiore “Vittorio Bachelet” di Copertino. Questa mattina al Centro congressi Ecotekne di Lecce erano presenti: il Rettore di Unisalento, Vincenzo Zara, il Sindaco di Lecce Paolo Perrone, il direttore dell’USR Anna Cammalleri, il coordinatore del progetto, Alberto Maritati e il coordinatore del Progetto, il prof. Luigi Melica.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 16:42  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Emiliano oggi a congresso Uisp di Bari
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, parteciperà oggi – venerdì 20 gennaio alle ore 16.00 all’hotel Parco dei Principi (viale Europa, 6-Bari) e su invito del presidente uscente Elio Di Summa - ai lavori del congresso della Uisp – Sport Per Tutti di Bari su “Andiamo, il futuro ha il nostro passo”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 14:47  » «
Emergenza neve-sisma: Emiliano telefona a presidente Regione Abruzzo, D'Alfonso
Il presidente della Regione Puglia, ha telefonato questa mattina al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, per esprimergli la propria costernazione e il proprio dolore per “i lutti, i disagi e le sofferenze che hanno colpito i nostri fratelli e sorelle in Abruzzo”. Emiliano ha messo a disposizione del presidente abruzzese “ogni risorsa della Puglia per collaborare a quanto egregiamente stai già facendo”. “Auguro a te ed a tutti gli abruzzesi – ha concluso - di risolvere al più presto la situazione”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 14:42  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Rinnovabili.Capone:Puglia punta su efficientamento e revamping impianti


"Che cos'è la Puglia oggi sotto il profilo dell'energia? È la prima regione in Italia per esportazione di energia elettrica e la seconda per produzione. Ciò ha consentito di soddisfare la metà dei consumi energetici dei pugliesi con le fonti rinnovabili. E ha permesso di ridurre enormemente l'utilizzo del carbone".


Così l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone, questa mattina, a Bari, al convegno NextEnergia.


"La produzione pugliese - ha proseguito - è pari al 28% dell’intera produzione eolica italiana, al 16% di quella fotovoltaica e al 9% di quella bioenergetica. Ma la strategia regionale non si ferma qui. Dopo aver cercato di frenare la corsa agli incentivi nazionali, per tutelare il territorio la Regione oggi sta pensando all'efficientamento energetico degli edifici (pubblici: 204 milioni le risorse stanziate, e privati: 40 milioni); al catasto energetico (di recente approvazione la nuova legge) e al revamping/repowering. Dobbiamo fare i conti, infatti, con l'obsolescenza di parte degli impianti realizzati nel territorio: i risultati dell'analisi sulla vetustà degli impianti evidenziano che nel 2020 gli aerogeneratori con un età superiore o pari a 15 anni saranno 476. Occorrerà, pertanto, operare scelte in merito che dovranno contemperare le esigenze dello sviluppo economico con la tutela del paesaggio e tutto ciò non potrà che avvenire con uno specifico provvedimento legislativo".


"Per questa ragione - ha concluso - convocheremo al più presto, nel prossimo mese, un tavolo alla presenza dell'assessorato all'Ambiente e del Paesaggio, oltre che dello Sviluppo economico, per condividere il percorso normativo".(comun.)

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 14:18  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Tutela biodiversità marina.Sul BURP l'Avviso pubblico

 “La tutela dell'ambiente e la promozione delle risorse naturali sono uno degli obiettivi prioritari del nuovo Programma Operativo Regione Puglia 2014-2020”: così l’Assessore alla Pianificazione Territoriale, Anna Maria Curcuruto, ha commentato l’avvio del procedimento per la selezione di interventi di tutela e valorizzazione della biodiversità terrestre e marina, da attuarsi nei siti Rete Natura 2000 e della rete ecologica regionale, rivolti agli enti gestori delle aree naturali protette pugliesi e a tutte le pubbliche amministrazioni interessate.

Il relativo Avviso pubblico è stato pubblicato sul BURP n. 9 del 19.01.2017.

“L’azione regionale 6.5- ha precisato l’Assessore- è finalizzata ad arrestare la perdita di biodiversità terrestre e marina,
mantenendo e ripristinando i servizi eco sistemici, nell’ottica di una strategia collaborativa di coerenza e continuità con il Sistema dei Parchi e delle Riserve regionali e della sua valorizzazione”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Ven, 20 Gennaio 2017 @ 13:13  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)